Accadde Oggi 09 ottobre 1963:

Il disastro del Vajont


Una frana precipita nel bacino idroelettrico del Vajont. Ne fuoriescono cinquanta milioni di metri cubi d’acqua che si abbattono su Longarone e altri piccoli centri. Gravissimo il bilancio con oltre 1900 vittime.


09 ottobre 1963 56 anni fa - accaddeoggi.it ©


Alle 22.39 del 9 ottobre 1963 una gigantesca frana si stacca dal soprastante pendio del monte Toc tra le province di Udine e Belluno e precipita nelle acque del bacino lacustre alpino del Vajont provocando la fuoriuscita dell'acqua dall'invaso fino all'inondazione e distruzione degli abitati del fondovalle veneto tra cui il paese di Longarone che viene completamente raso al suolo.

Si tratta di 260 milioni di metri cubi di roccia che provocano un'ondata di piena che supera di 200 metri il coronamento della diga e si riversa nella valle del Piave causando la morte di 1917 persone.

(Nella foto: la valle del Vajont poco dopo il disastro)





Accadde Oggi - 09/10/1963


Se disponi di un profilo Facebook puoi utilizzarlo per commentare questa notizia



Oroscopo di oggi:






Il box gratuito per il tuo sito









E oggi: venerdì 18 Ottobre...

    0202 – L’esercito romano di Scipione l’Africano prevale su Annibale a Cartagine

    1781 – Si chiude la guerra d’indipendenza americana con la vittoria sugli inglesi

    1794 – Impiccati a Napoli tre giovani giacobini

    1851 – Moby Dick debutta in versione non integrale

    1967 – L’Alaska passa agli USA

    1875 – Guglielmo di Germania in Italia


    1697 – Giovanni Canaletto

    1859 – Henri Bergson

    1909 – Norberto Bobbio

    1926 – Chuck Berry

    1942 – Gianfranco Ravasi

Advertising

Switch to our mobile site

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, se per te va bene clicca su "Accetto".

Se lo preferisci puoi negare il consenso e continuare a visitare il sito: i nostri partner non terranno conto della tua visita ma vedrai pubblicità meno attinenti alle tue preferenze.


La nostra politica su cookie e privacy