Accadde Oggi 10 ottobre 1970:

Rapito ministro del Quebec


In Quebec il quarantanovenne ministro del lavoro Pierre Laporte viene rapito dal gruppo separatista Fronte di Liberazione mentre stava giocando a calcio con i figli davanti a casa sua a Saint-Lambert.


10 ottobre 1970 49 anni fa - accaddeoggi.it ©


Il vicepremier e ministro del lavoro canadese Pierre Laporte viene rapito mentre sta giocando a calcio con il nipote davanti alla propria casa a Saint Lambert in Quebec il 10 ottobre 1970.

L'azione è messa a segno da quattro membri del Fronte di Liberazione del Québec che lo definiranno "ministro della disoccupazione e dell'assimilazione" e per la cui liberazione chiederanno la scarcerazione di ventitré prigionieri politici.

Sette giorni dopo il suo rapimento, il 17 ottobre 1970, Pierre Laporte venne ritrovato senza vita nel bagagliaio di una macchina lasciata all'aeroporto Saint-Hubert Longueuil di Montreal.

I suoi sequestratori verranno catturati e condannati a pene comprese tra i vent'anni di reclusione e il carcere a vita.





Accadde Oggi - 10/10/1970


Se disponi di un profilo Facebook puoi utilizzarlo per commentare questa notizia



Oroscopo di oggi:






Il box gratuito per il tuo sito









E oggi: venerdì 18 Ottobre...

    0202 – L’esercito romano di Scipione l’Africano prevale su Annibale a Cartagine

    1781 – Si chiude la guerra d’indipendenza americana con la vittoria sugli inglesi

    1794 – Impiccati a Napoli tre giovani giacobini

    1851 – Moby Dick debutta in versione non integrale

    1967 – L’Alaska passa agli USA

    1875 – Guglielmo di Germania in Italia


    1697 – Giovanni Canaletto

    1859 – Henri Bergson

    1909 – Norberto Bobbio

    1926 – Chuck Berry

    1942 – Gianfranco Ravasi

Advertising

Switch to our mobile site

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, se per te va bene clicca su "Accetto".

Se lo preferisci puoi negare il consenso e continuare a visitare il sito: i nostri partner non terranno conto della tua visita ma vedrai pubblicità meno attinenti alle tue preferenze.


La nostra politica su cookie e privacy