Il giorno 10 ottobre del 1813 nasceva:


Giuseppe Verdi (compositore: "Rigoletto" "Il Trovatore" "Aida")


10 ottobre 1813 206 anni fa - accaddeoggi.it ©


Giuseppe Fortunino Francesco Verdi è nato a Roncole di Busseto il 10 ottobre 1813 ed è morto a Milano il 27 gennaio del 1901.

Figlio di Carlo che aveva aperto a Roncole una modesta osteria, sebbene battezzato il giorno successivo con nomi italiani fu registrato a Busseto come "Joseph Fortunin François" ricadendo all'epoca quel territorio sotto il dominio francese.

Quando aveva solo quindici anni una sua composizione venne eseguita al teatro di Busseto al posto di un'altra di Rossini: è l'inizio di una carriera strabiliante che attraverso la sua musica lo porta a diventare uno dei musicisti più famosi al mondo e tra i più celebri di tutti i tempi.

Colto da malore mentre alloggiava in un appartamento del Grand Hotel et de Milan, spirò sei giorni dopo lasciando indicazioni per lo svolgimento dei funerali: all'alba o al tramonto con esequie semplici senza sfarzo e musica.

Fu poi sepolto nella casa di riposo per musicisti che egli stesso aveva fondato nel 1899 a Milano.


(Nella foto: Giuseppe Verdi circa nel 1875)




Accadde Oggi - 10/10/1813


Se disponi di un profilo Facebook puoi utilizzarlo per commentare questa notizia



Oroscopo di oggi:






Il box gratuito per il tuo sito









E oggi: venerdì 18 Ottobre...

    0202 – L’esercito romano di Scipione l’Africano prevale su Annibale a Cartagine

    1781 – Si chiude la guerra d’indipendenza americana con la vittoria sugli inglesi

    1794 – Impiccati a Napoli tre giovani giacobini

    1851 – Moby Dick debutta in versione non integrale

    1967 – L’Alaska passa agli USA

    1875 – Guglielmo di Germania in Italia


    1697 – Giovanni Canaletto

    1859 – Henri Bergson

    1909 – Norberto Bobbio

    1926 – Chuck Berry

    1942 – Gianfranco Ravasi

Advertising

Switch to our mobile site

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, se per te va bene clicca su "Accetto".

Se lo preferisci puoi negare il consenso e continuare a visitare il sito: i nostri partner non terranno conto della tua visita ma vedrai pubblicità meno attinenti alle tue preferenze.


La nostra politica su cookie e privacy