Accadeva il giorno 13 giugno del 1966:

La legge “Miranda”


La Corte Suprema statunitense vara la legge "Miranda" secondo cui tutti i sospetti criminali devono essere informati dei propri diritti prima di poter essere interrogati dalla polizia.


13 giugno 1966 52 anni fa - accaddeoggi.it ©


Il "Miranda warning" recita:

"Lei ha il diritto di rimanere in silenzio. Qualsiasi cosa dica potrebbe essere usata contro di lei in tribunale. Ha diritto alla presenza di un avvocato durante l'interrogatorio. Se non può permettersi un avvocato gliene verrà assegnato uno d'ufficio".

Viene introdotto in seguito al caso di Ernesto Arturo Miranda arrestato per furto, che confessò anche lo stupro di una diciottenne due giorni prima; al processo, l'accusa usò la sua confessione e Miranda accusato di stupro e rapimento viene condannato da 20 a 30 anni.

Il suo avvocato d'ufficio John Flynn si appellò alla Corte suprema insistendo che Miranda non avesse specificamente chiesto un avvocato e il caso fu definito il 13 giugno 1966 stabilendo che ogni dichiarazione resa da un accusato alla polizia sia utilizzabile solo se l'accusato è stato informato del suo diritto di avere un avvocato e che dimostri di aver compreso i suoi diritti prima di rinunciarvi.

(Nella foto: Ernesto Arturo Miranda)




Accadde Oggi - 13/06/1966


Se disponi di un profilo Facebook puoi utilizzarlo per commentare questa notizia







Installa il box gratuito sul tuo sito







E oggi: martedì 19 giugno...

    1825 – Debutta a Parigi “Il viaggio a Reims” di Gioacchino Rossini

    1910 – Per la prima volta al mondo viene celebrata la festa del papà

    1918 – Abbattuto in volo, muore l’aviatore Francesco Baracca

    1928 – Localizzati tra i ghiacci i sopravvissuti del dirigibile Italia

    1937 – Colpito da polmonite muore James Berrie, l’ideatore di Peter Pan

    1938 – L’Italia batte l’Ungheria per 4-2 e si laurea campione del mondo di calcio


    1895 – Emilio De Martino

    1896 – Wallis Simpson

    1901 – Piero Gobetti

    1907 – Georges de Mestral

    1926 – Giangiacomo Feltrinelli

Advertising

Switch to our mobile site

Usiamo cookies di terze parti per mostrare pubblicità compatibili
con le tue preferenze. Prosegui la consultazione acconsentendo a tale utilizzo.

Clicca per accettare oppure lascia il sito. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi