Accadde Oggi 14 gennaio 1973:

Golda Meir e Paolo VI


Papa Paolo VI riceve per la prima volta un presidente del Consiglio di Israele. Nell'incontro Golda Meir rassicura sulle misure di sicurezza per proteggere i luoghi sacri della cristianità.


Accadde Oggi 14 gennaio 1973 47 anni fa - accaddeoggi.it ©

(Nella foto: l'incontro tra Golda Meir e papa Paolo VI)

In assenza di rapporti diplomatici tra Israele e Vaticano l'incontro tra Golda Meir e papa Paolo VI, il primo tra un primo ministro israeliano e un pontefice, riscuote grande interesse da parte della stampa mondiale.

Il colloquio durato un'ora è seguito da un comunicato della Santa Sede in cui si sottolinea il desiderio di pace da parte di Israele e l'impegno per una soluzione pacifica delle tensioni nella regione garantendo nel contempo la sicurezza nei luoghi sacri cari alla cristianità, ed evidenziando la preoccupazione per le alcune delle comunità ebraiche nel mondo, con un'attenzione particolare a quella presente in Unione Sovietica.



Pubblicità



Commenta usando il tuo profilo Facebook

Pubblicità



Oroscopo di oggi


Acquisti con Amazon? Collegati da qui:



Pubblicità



Il box gratuito per il tuo sito



Altri contenuti sponsorizzati




Pubblicità





E oggi: giovedì 23 Gennaio...

    1556 – Gravissimo terremoto in Cina con oltre 800.000 morti

    1799 – L’esercito francese entra a Napoli: proclamata la Repubblica Partenopea

    1860 – Francia e Regno Unito siglano un trattato di libero commercio

    1896 – Wilhelm Rontgen presenta a Wurzburg la scoperta dei raggi X

    1918 – I Commissari del Popolo sovietici istituiscono l’Armata Rossa

    1932 – Arriva in edicola il primo numero della Settimana Enigmistica


    1783 – Stendhal

    1798 – Ciro Menotti

    1832 – Edouard Manet

    1862 – David Hilbert

    1899 – Carlo Betocchi

Advertising

Switch to our mobile site

Usiamo i cookie.

Questo sito utilizza cookie di profilazione di terze parti, se per te va bene clicca su "Accetto".

Se lo preferisci puoi negare il consenso e continuare a visitare il sito: i nostri partner non terranno conto della tua visita ma vedrai pubblicità meno attinenti alle tue preferenze.


La nostra politica su cookie e privacy