* * *
*
Il giorno 13 luglio 1990 (29 anni fa )

Su carrette del mare arrivano a Brindisi circa quattromila albanesi. Sono i primi a fuggire dal governo di Tirana in quello che già dal prossimo marzo si prefigurerà come un autentico esodo.



Alcune carrette del mare riescono a raggiungere il porto di Brindisi con quattromila albanesi a bordo in fuga dal proprio paese caduto in povertà dopo la caduta del regime comunista.

Alle nove del mattino arriva a Brindisi il piroscafo Espresso Grecia con 1200 albanesi a bordo, poi arriva la Appia con 1093 passeggeri, la Ioniz con 855 e infine la Cefalonia Sky con 900.

Tremila di loro proseguiranno verso la Germania su convogli delle ferrovie tedesche gli altri che per ora restano in Italia vengono accolti nel campo militare di Restinco vicino Brindisi, ma molti vorrebbero proseguire verso gli Stati Uniti.

L'evento è solo la prefazione di un esodo ben più drammatico che di fatto prenderà il via i prossimi 7 e 8 marzo con l'arrivo a Brindisi di altre navi con a bordo un totale 27.000 persone e poi il giorno 8 di agosto con l'arrivo a Bari di un mercantile partito da Durazzo con stipati a bordo ventimila clandestini.

E' l'inizio di un lunga migrazione dall'Albania verso l'Italia che durerà fino al 1997.


(Nella foto: la gioia di alcuni occupanti dell'Espresso Grecia al momento dell'attracco a Brindisi ritratta da Joel Robine)


Accadde oggi | 13 luglio : A Brindisi il primo sbarco di transfughi albanesi *
* * * *

Versione Mobile | Versione Desktop
© 1999-2019 Accadde oggi - Riservati tutti i diritti