* * *
*
Il giorno 12 giugno 1667 (352 anni fa )

Jean Baptiste Denis, medico di Luigi XIV re di Francia, effettua la prima trasfusione ematica di cui si abbia notizia certa. Nel tentativo di salvare un quindicenne probabilmente affetto da tifo gli trasfonde sangue di agnello.



Secondo alcune fonti la prima trasfusione documentata di sangue su un essere umano sarebbe avvenuta il 15 giugno anziché il 12 giugno 1667.

In quel giorno il medio Jean Baptiste Denis intervenne su un ragazzo di quindici anni tormentato da una febbre violenta, il giovane era già stato trattato con trasfusioni alle quali aveva risposto con sintomi che lo avevano fatto ritenere inadatto alla terapia.

Denis ritenne che tali sintomi potessero dipendere dalla qualità del sangue ricevuto per questa ragione decise di provare con il sangue di agnello ritenendolo più puro di quello umano e valutando che se gli esseri umani si cibavano del loro latte certamente l'utilizzo del loro sangue sarebbe stato altrettanto sicuro.

In seguito all'infusione il ragazzo avvertì solo un forte surriscaldamento del braccio al di là del quale non vennero registrati altri eventi negativi e nel giro di qualche tempo il giovane si avviò a guarigione.

Successivi esperimenti furono effettuati in seguito anche per tentare di trattare i disturbi mentali, in questo caso il dottor Denis utilizzò sangue di vitello ipotizzando di poterne trasferire il temperamento mansueto al 34enne Mauroy da tempo sofferente e nei confronti del quale la trasfusione del sangue, eccetto il calore al braccio, non sortì altri effetti.


Accadde oggi | 12 giugno : La prima trasfusione di sangue *
* * *

Versione Mobile | Versione Desktop
© 1999-2019 Accadde oggi - Riservati tutti i diritti