Accadeva il giorno 19 maggio del 1957:

Viene formato il nuovo governo guidato da Adone Zoli che ha ricevuto l’incarico il 16 mggio dal presidente Giovanni Gronchi.


60 anni fa


Data l'instabilità politica persistente nei governi dell'epoca il Presidente della Repubblica Giovanni Gronchi affidò ad Adone Zoli (nato a Cesena il 16 dicembre 1887) l'incarico di presiedere un governo monocolore democristiano che sarebbe stato rimpiazzato dopo le elezioni politiche previste per l'anno successivo. Zoli assecondò la volontà del capo dello Stato e raccolto l'incarico il 19 maggio formò il dodicesimo governo della Repubblica Italiana con Giulio Andreotti ministro delle Finanze, Paolo Emilio Taviani alla Difesa, Aldo Moro alla Pubblica Istruzione, Emilio Colombo ministro di Agricoltura e Foreste e con Oscar Luigi Scalfaro sottosegretario del ministero di Grazia e Giustizia.



Accadde Oggi - 19/05/1957



Se disponi di un profilo Facebook puoi utilizzarlo per commentare questa notizia







Installa il box gratuito sul tuo sito




E oggi: sabato 23 settembre...

    1846 – Da Berlino avvistato un nuovo pianeta: Nettuno.

    1889 – A Kyoto viene fondata la Nintendo: produce carte da gioco

    1929 – In Germania viene brevettato il flash fotografico.

    1939 – Muore a Londra il padre della psicanalisi Freud.

    1943 – Mussolini tiene il primo consiglio dei ministri della Repubblica di Salò

    1943 – Fucilato Salvo D’Acquisto offertosi in cambio di 22 prigionieri ai nazisti


    0063AC – Ottaviano Augusto

    1713 – Ferdinando VI

    1907 – Herbert Kappler

    1916 – Aldo Moro

    1920 – Mickey Rooney

Advertising

Switch to our mobile site

Copy Protected by Chetan's WP-Copyprotect.

Usiamo cookies di terze parti per mostrare pubblicità compatibili
con le tue preferenze. Prosegui la consultazione acconsentendo a tale utilizzo.

Clicca per accettare oppure lascia il sito. Per maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi